Nei negozi Coop l’assegno unico vale di più!

Nei negozi Coop Trentino, Famiglia Cooperativa e Coop Superstore i soci che percepisconol’Assegno Unico Provinciale hanno diritto a uno sconto del 5% sulla spesa

“L’assegno unico vale di più”, l’iniziativa sociale pensata da Sait e Famiglie Cooperative per chi percepisce l’Assegno Unico erogato dalla Provincia Autonoma di Trento, è stata rinnovata anche per questo 2024.

L’iniziativa permette a chi percepisce l’Assegno Unico di accedere ad uno sconto del 5% sulla spesa nei negozi Coop Trentino, Famiglia Cooperativa e Coop Superstore dal 1° luglio 2024 al 30 giugno 2025. 

“L’assegno unico vale di più” si rivolge ai soci della Cooperazione di consumo trentina, possessori di Carta In Cooperazione, ma chi ancora non è socio di una Famiglia Cooperativa può chiedere di diventarlo: riceverà in omaggio un buono spesa elettronico di 25 euro (caricato sulla Carta In Cooperazione).

Lo sconto del 5% viene erogato automaticamente alla cassa anche su più spese, fino al raggiungimento di una soglia mensile, variabile a seconda dell’assegno unico percepito. 

COME SI ACCEDE ALLO SCONTO DEL 5%

Per ottenere lo sconto sulla spesa basta registrarsi sul portale www.laspesainfamiglia.coopoppure chiedere al Coop Superstore e nei negozi e supermercati Coop Trentino e Famiglia Cooperativa che aderiscono all’iniziativa. 

La registrazione avverrà in entrambi i casi (on-line o in negozio) nel rispetto della più totale riservatezza.

L’ASSEGNO UNICO PROVINCIALE

L’Assegno unico provinciale consiste in un aiuto economico erogato dalla Provincia Autonoma di Trento alle famiglie residenti in Trentino in cui siano presenti figli minori o soggetti invalidi, o ai nuclei familiari a basso reddito. 

Con l’Assegno unico provinciale la Provincia autonoma di Trento vuol perseguire obiettivi di equità, semplificazione amministrativa e razionalizzazione degli interventi: è stato infatti individuato un unico indicatore in ingresso, omogeneo e trasparente, quello dell’ICEF.

Presentando una sola domanda, quindi, le famiglie possono così accedere ad un beneficio (l’Assegno unico provinciale) che ha assorbito contributi diversi (assegno regionale al nucleo familiare, reddito di garanzia, contributo famiglie numerose, assegno integrativo invalidi e detrazione dell’addizionale regionale all’Irpef per famiglie con figli), abrogati appunto dall’introduzione dell’AUP e basati su misure molto diverse di valutazione economica

L’Assegno unico provinciale si compone di una quota “universalistica di sostegno al reddito” (finalizzata a garantire una condizione economica sufficiente a soddisfare i bisogni generali della vita dei nuclei familiari) e di una quota per sostenere la spesa necessaria per bisogni particolari della vita: il mantenimento, la cura, l’educazione e l’istruzione dei figli, le esigenze di vita dei componenti della famiglia invalidi, un sostegno alla natalità. 

Per avere accesso all’Assegno unico è necessario essere in possesso di un indicatore ICEF al di sotto di specifiche soglie e rinnovare la domanda ogni anno. 

Per saperne di più:

Agenzia provinciale per l’assistenza 

e la previdenza integrativa

Trento, via Zambra 42 

Tel. 0461 493234 

agenzia.prev@provincia.tn.it

www.provincia.tn.it/apapi