La Famiglia Cooperativa di Primiero: una storia di successo che guarda al futuro con entusiasmo

Si è tenuta venerdì 9 giugno a Pieve di Transacqua l’assemblea annuale della Famiglia Cooperativa di Primiero. Il bilancio è stato approvato all’unanimità dai soci, confermando la solida situazione finanziaria della cooperativa di consumo.

Si è tenuta venerdì 9 giugno a Pieve di Transacqua l’assemblea annuale della Famiglia Cooperativa di Primiero. Il bilancio è stato approvato all’unanimità dai soci, confermando la solida situazione finanziaria della cooperativa di consumo.

Durante l’incontro, si respirava un clima di ottimismo cauto tra i soci della Famiglia Cooperativa di Primiero, che hanno votato all’unanimità per l’approvazione del bilancio 2022 della cooperativa di consumo.

L’assemblea si è svolta presso l’Oratorio di Pieve di Transacqua. “Lo stato di salute dell’azienda è buono”, ha osservato la presidente Francesca Broch, affiancata dal vicepresidente Mario Modonesi, “anche se il 2022 è stato un anno impegnativo a causa dell’aumento dei costi fissi, soprattutto legati ai rincari dell’energia elettrica”.

Nel corso dei dodici mesi che hanno caratterizzato l’ultimo esercizio, la cooperativa di consumo ha confermato i suoi valori distintivi che da oltre un secolo guidano la sua azione quotidiana. “Non cerchiamo mai di competere con la grande distribuzione”, ha sottolineato la presidente, “questa non è la nostra storia né la nostra missione. Le Famiglie Cooperative hanno scelto di stare accanto alle persone, sostenere le associazioni locali e promuovere progetti di integrazione sociale. Attraverso i nostri territori, talvolta socialmente fragili, portiamo la spesa nelle case, conosciamo le esigenze e cerchiamo di soddisfare i bisogni delle persone, confermando così il ruolo sociale della cooperazione di consumo. Saremmo in errore se dessimo tutto ciò per scontato. Ecco perché i nostri punti vendita a Siror, Tonadico, Transacqua, Fiera di Primiero, Mis, Gosaldo e ora anche Frassenè (inaugurato lo scorso marzo) sono un valore aggiunto per noi. Questi punti vendita sono preziosi perché sono gestiti da persone che vivono nel territorio e conoscono le sue necessità. E quando si tratta di offrire un servizio alla comunità, non ci sono limiti che possano fermarci”.

I dati del 2022

La Famiglia Cooperativa di Primiero è guidata da Marco Pradel. Nel 2022, ha registrato un fatturato di 10,6 milioni di euro e un utile di 158.000 euro.

La cooperativa conta 1624 soci e il suo staff è composto da 22 collaboratori e 15 dipendenti, per un totale di 37 risorse umane che, durante la stagione alta (inverno ed estate), raggiungono le 47 unità.

I dettagli del bilancio sono stati presentati da Giuliano Bernardi, responsabile dell’area servizi integrati della Federazione Trentina della Cooperative e referente per il settore del consumo all’interno dell’ente di via Segantini a Trento.

La cooperativa di consumo è al servizio di queste zone da oltre 122 anni (dal 1° gennaio 1901). “La Famiglia Cooperativa di Primiero è il risultato di una lunga evoluzione storica e organizzativa, grazie al lavoro, alle intuizioni e all’impegno di numerose persone, dai soci fondatori ai nostri giorni”, è stato spiegato. “Ha assunto la sua forma attuale il 1° gennaio 1996, con la fusione tra la Famiglia Cooperativa di Transacqua e la ex Famiglia Cooperativa di Primiero, che a sua volta era nata dall’unione tra la Famiglia Cooperativa di Tonadico, la prima ad essere fondata nel 1901, e la Famiglia Cooperativa di Siror”.

Durante il suo intervento, la presidente Broch ha precisato che “dopo aver concluso con successo l’acquisizione della nuova sede di Transacqua all’inizio del 2023, ora guardiamo al futuro con maggiore coraggio e responsabilità verso le nostre comunità. Per il futuro, sarà importante trovare un giusto equilibrio tra la sostenibilità economica/finanziaria dell’azienda e il desiderio di reinvestire maggiori risorse nel territorio. Il ristorno ai soci è il primo segno tangibile di questo impegno”.

Gli interventi

All’assemblea della Famiglia Cooperativa di Primiero ha preso la parola Paola Dal Sasso, vicepresidente della Federazione Trentina della Cooperazione per il settore del consumo. “La Famiglia Cooperativa di Primiero è un’eccellente cooperativa di consumo”, ha osservato. “Ha ottenuto ottimi risultati e presidia bene il territorio”.

Renato Dalpalù, presidente del consorzio Sait, ha “ringraziato la presidente, il consiglio di amministrazione, l’amministrazione comunale e il sistema del credito per aver definito l’operazione Primiero Sviluppo, che ha permesso alla Famiglia Cooperativa di acquisire la nuova sede lo scorso febbraio. Questa operazione ha garantito la sicurezza della cooperativa di consumo”.

La conclusione dell’assemblea è stata affidata al Coro Sass Maor, che ha eseguito alcuni brani del suo repertorio. Tante individualità e voci che, unite, hanno creato un’unica armonia, un esempio meraviglioso di cooperazione.