A Fiera di Primiero doppia inaugurazione nel cuore della località

Nel tardo  pomeriggio di ieri inaugurazione del rinnovato punto vendita della Famiglia Cooperativa di Primiero e presentazione di Casa Acli.

Un taglio del nastro che ne vale due. E’ stato proposto, nel tardo pomeriggio di ieri, nel cuore di Fiera di Primiero.

Nella centralissima Piazza Cesare Battisti è stato inaugurato il rinnovato punto vendita della Famiglia Cooperativa di Primiero ed è stata presentata Casa Acli. Entrambe le realtà rappresentano luoghi particolarmente significativi nella storia e nella presenza di servizi di prossimità rivolti alla comunità: l’edificio ospita il negozio della cooperativa di consumo e la sede di Acli Primiero Vanoi Mis.

Il punto vendita della Famiglia Cooperativa

E’ stato interessato da un completo restyling che, in soli diciotto giorni di lavori, ne ha ridefinito il layout e potenziato l’offerta commerciale a favore di soci e clienti che scelgono il negozio della cooperativa di consumo per la spesa di ogni giorno.

Una tappa ulteriore del percorso di ammodernamento che, da alcuni anni, interessa la rete di punti vendita della cooperativa guidata dalla presidente Francesca Broch.

Infatti dopo l’apertura di Frassenè, in provincia di Belluno, il rinnovo totale del punto vendita di Transacqua, è stata la volta del negozio di vicinato collocato nel cuore della valle di Primiero, destinato a rappresentare un riferimento anche per gli ospiti che scelgono questo territorio per trascorrere i periodi di vacanza nelle stagioni invernale ed estiva.

“Una veste moderna ed elegante – ha osservato la presidente Broch – realizzata in poche settimane da aziende locali e del sistema della cooperazione di consumo. Il servizio non basta: serve accoglienza e professionalità da parte di chi opera al suo interno e senso di appartenenza della comunità locale”.

Famiglia Cooperativa di Primiero conta otto punti vendita (Transacqua con due negozi, Fiera di Primiero, Tonadico, Siror, Mis, Gosaldo e Frassenè), 1690 socie e soci. E’ diretta da Marco Pradel, guida di uno staff di trentacinque collaboratrici e collaboratori (che salgono a cinquanta in estate e in inverno). Vendite nette pari a 10 milioni e 800 mila euro.

Casa Acli

All’interno di “Casa Acli” si trovano gli uffici delle Acli e la sede del movimento.

I lavori di riqualificazione esterna per il movimento aclista locale guidato dal presidente Walter Taufer (a capo di Acli Primiero Vanoi Mis) sono stati occasione per presentare alla comunità l’acquisizione, da parte delle Acli provinciali, degli uffici di “Casa Acli” che ospitano il Patronato, il Caf e la sede del movimento, locali che erano di proprietà delle Parrocchie di Soprapieve.

“L’acquisizione è un passo importante – è stato precisato – per rafforzare e garantire la presenza delle Acli in queste comunità, nel solco di una tradizione di impegno e di servizio alla cittadinanza che ha qui radici lontane, in quegli anni Cinquanta, quando anche su spinta dei Parroci e delle istituzioni dell’epoca ebbe inizio questa esperienza”.

“Casa Acli” di Fiera è diventata, nel corso dei decenni, un punto di riferimento per i servizi e per i bisogni della comunità, una presenza che ha creato e progressivamente rafforzato un legame fortemente fiduciario con le comunità di Primiero, Vanoi e Mis.

Le Acli provinciali hanno voluto così investire ulteriormente sul territorio, per consolidare la presenza e poter progettare nuovi servizi per i cittadini. Un traguardo importante, ma insieme un punto di partenza, per costruire le Acli del futuro, continuando nell’impegno civile e a servizio del mondo del lavoro, ed essere sempre più impresa sociale e collettiva, secondo i valori aclisti.

Gli interventi

Il presidente di Acli Trentine, Luca Oliver, ha evidenziato che “l’apertura di Casa Acli dimostra la volontà di presidiare i territori e garantire servizi alle comunità e alle persone interpretando nuovi bisogni e trasformandoli in nuovi servizi”.

Nel corso dell’appuntamento sono intervenuti il sindaco di Fiera di Primiero, Daniele Depaoli, il presidente della Comunità di Valle, Roberto Pradel, la consigliera provinciale Antonella Brunet che hanno posto l’accento sul valore che queste realtà rivestono per la località e per il territorio.

Hanno ultimato l’evento inaugurale la benedizione di don Giuseppe Daprà, e il taglio del nastro affidato a Francesca Broch, presidente Famiglia Cooperativa di Primiero, e a Donatella Lucian, componente della presidenza provinciale di Acli e responsabile del Coordinamento donne di Acli.